Anno accademico 2006/2007 - lauree specialistiche

[ELENCO COMPLETO]
  1. Analisi superiore 1.
  2. Applicazioni della meccanica statistica.
  3. Applicazioni della meccanica quantistica.
  4. Astrofisica.
  5. Campi e particelle.
  6. Fisica dell´ambiente 2.
  7. Fisica delle radiazioni ionizzanti.
  8. Fisica delle superfici.
  9. Fisica dello stato solido 1.
  10. Fisica dello stato solido 2.
  11. Fisica matematica.
  12. Fisica teorica 1.
  13. Fondamenti della matematica.
  14. Geometria superiore 2.
  15. Intelligenza artificiale 2.
  16. Istituzioni di algebra superiore 1.
  17. Istituzioni di algebra superiore 2.

4. Astrofisica

prof. Giancarlo Cavalleri


OBIETTIVO DEL CORSO

Fornire una conoscenza di base e dello stato attuale della ricerca. Mettere
in grado lo studente di iniziare una collaborazione scientifica.

PROGRAMMA DEL CORSO

Dopo un cenno di storia dell'astronomia (risultati ottenuti dagli antichi
greci per il sistema solare), vengono definite le coordinate astronomiche
per  dare  la  posizione  angolare  della retta di visuale mediante la
declinazione e l'ascensione retta. Si illustrano la fascia dei tropici, le
calotte polari, solstizi, equinozi, le maree e le eclissi.

Le posizioni angolari, assieme alle misure delle distanze (ottenute con la
triangolazione,  la  parallasse e il metodo fotometrico) consentono di
tracciare una mappa tridimensionale dei raggruppamenti delle stelle in
galassie, di queste ultime in ammassi, e degli addensamenti degli ammassi di
galassie sulle pareti e negli interstizi di enormi macrobolle al cui interno
vi è un vuoto spintissimo.

Gli spettri atomici (righe spettrali) danno i vari elementi chimici (e le
loro percentuali) presenti nelle atmosfere stellari. Il loro spostamento,
rispetto alle righe dei corrispondenti gas terrestri, dà le velocità radiali
che portano a concludere che l'universo è in espansione.

Vengono illustrate le principali teorie cosmologiche dell'epoca moderna,
soffermandosi sulla teoria standard del big bang.

Vengono criticate alcune recenti teorie cosmologiche e ne viene proposta una
nuova.

Particolare enfasi è dedicata al problema dell'origine dell'universo.

BIBLIOGRAFIA

G. Cavalleri, L'origine e l'evoluzione dell'universo.

DIDATTICA DEL CORSO

Lezioni in aula.

METODO DI VALUTAZIONE

Esami orali.

AVVERTENZE

È suggerito di leggere in anticipo i capitoli in corso.

Il Prof. Giancarlo Cavalleri riceve gli studenti tutti i giorni, tranne il
mercoledì, dalle ore 11.00 alle 12.30 e dalle ore 15.00 alle 16.00, nel suo
studio.


[ Facoltà di Scienze ]