Anno accademico 2007/2008 - lauree triennali

[ELENCO COMPLETO]
  1. Architettura degli elaboratori.
  2. Basi di dati.
  3. Biologia.
  4. Chimica.
  5. Chimica organica e biochimica.
  6. Complementi di analisi matematica.
  7. Complementi di geometria.
  8. Dinamica dei fluidi.
  9. Dinamica dei sistemi di particelle.
  10. Diritto ambientale.
  11. Ecologia.
  12. Economia ambientale.
  13. Ecotossicologia (con laboratorio).
  14. Elementi di fisica moderna.
  15. Elementi di meccanica newtoniana.
  16. Elementi di struttura della materia.
  17. Elettrodinamica e onde.

25. Dinamica dei sistemi di particelle

prof.ssa Stefania Pagliara


OBIETTIVO DEL CORSO

Il corso intende presentare i fondamenti della Meccanica dei sistemi di particelle relativamente
al dominio classico newtoniano.

PROGRAMMA DEL CORSO

- Dinamica dei sistemi di particelle. Centro di massa. Teorema del momento per un sistema
di particelle. Teorema del momento angolare per un sistema di particelle.




- Teorema dell’energia cinetica per un sistema di particelle. Teoremi del centro di massa e
momento, momento angolare, energia cinetica. Casi forze conservative.
- Sistemi isolati e leggi di conservazione. Simmetrie e leggi di conservazione.
- Fenomeni impulsivi. Urti elastici ed anelastici. Osservatore solidale col laboratorio ed
osservatore solidale col centro di massa. Classificazione urti. Esplosioni.
- Il problema a due corpi e la massa ridotta. Caso problema gravitazionale. Soluzione estate
delle equazioni del moto per il problema dei due corpi in interazione gravitazionale.
Teorema di Gauss.
- Corpo rigido. Cinematica e dinamica del corpo rigido. Momento d’inerzia.
- Proprietà dei momenti di inerzia. Teorema di Poinsot. Tensore di inerzia.
- Precessione. Nutazione. Energia cinetica rotazionale e traslazione di un corpo rigido.
Moto giroscopico. Equilibrio statico di un corpo rigido.
- Proprietà meccaniche dei fluidi. Pressione. Fluidostatica. Legge di Stevino. Principio di
Archimede. Principio di Pascal. Regimi di moto dei fluidi.
- Portata. Teorema di Bernoulli. Effetti varii. Fluidi ideali e fluidi reali.
- Cenni su esperimenti da due fenditure. Natura corpuscolare ed ondulatoria della
materia.
- Fenomeni oscillatori. Battimenti. Cenni sulle onde.

BIBLIOGRAFIA
p mazzoldi - m. nigro-c. voci, Fisica, EdiSES, Napoli.
.
m. alonso - e. finn, Fisica, Volume I, Ed. Masson, Milano.
c. mencuccini - v. silvestrini, Meccanica e Termodinamica, Ed. Liguori.
g. bernardini, Fisica Generale, Parte I, Libreria Eredi V. Veschi, Roma.
d. sette - a. alippi, Lezioni di Fisica - Meccanica e Termodinamica, Masson.
r. p feynman - r. b. leyghton - m. sands, La Fisica di Feynman, Vol. 1, Zanichelli, Bologna.
.
J. m. Knudsen - p g. hJorth, Elements of Newtonian Mechanics, Ed. Springer, Berlin.
.
r. resnicK - d. halliday - K. s. Krane, Fisica 1, Casa Editrice Ambrosiana, Milano.
W. e. gettys - f. J. Keller - m. J. sKove, Fisica classica e moderna - Meccanica, Vol. 1, McGraw-Hill, Milano.
d. u. roller - r. blum, Fisica-Meccanica, Onde, Termodinamica, Vol. 1, Zanichelli, Bologna.

DIDATTICA DEL CORSO
Il corso si articola in lezioni ed esercitazioni in aula.

METODO DI VALUTAZIONE
Comprende sia una prova scritta (includente sia esercizi sia domande teoriche) sia una
prova orale.

AVVERTENZE
La Prof.ssa Stefania Pagliara riceve gli studenti dopo le lezioni in aula o per appuntamento dopo
aver inviato una e-mail: pagliara@dmf.unicatt.it.




[ Facoltà di Scienze ]