Anno accademico 2008/2009 - lauree specialistiche

[ELENCO COMPLETO]
  1. Istituzioni di algebra superiore 1.
  2. Istituzioni di algebra superiore 2.
  3. Istituzioni di analisi superiore 1.
  4. Istituzioni di fisica matematica 1.
  5. Istituzioni di fisica matematica 2.
  6. Istituzioni di geometria superiore 1.
  7. Istituzioni di geometria superiore 2.
  8. Logica matematica.
  9. Matematiche complementari 1.
  10. Matematiche complementari 2.
  11. Meccanica statistica.
  12. Metodi della fisica teorica.
  13. Metodi di approssimazione.
  14. Metodi sperimentali della fisica moderna 1.
  15. Metodi sperimentali della fisica moderna 2.
  16. Radioattività e radioprotezione.
  17. Spettroscopia.

28. Matematiche complementari 1

prof.Mario Marchi


OBIETTIVO DEL CORSO
Offrire una conoscenza e una capacità di valutazione critica di alcuni strumenti matematici

che possono svolgere un ruolo strategico nella costruzione di itinerari didattici per
l’insegnamento della geometria nelle scuole medie di I e II grado

PROGRAMMA DEL CORSO

Elementi di geometria euclidea. Il sistema di assiomi di Euclide: il problema del postulato
delle parallele. Il sistema di assiomi di Hilbert: le relazioni fondamentali di incidenza,
ordinamento e congruenza. La nozione di piano assoluto: i movimenti rigidi; la nozione
di perpendicolarità. Il piano euclideo: il teorema di Pitagora.

BIBLIOGRAFIA
euclide (a cura di a. fraJese e l. maccioni), Gli elementi, Utet, Torino, 1970.
d. hilbert, Fondamenti della geometria, Feltrinelli, Milano, 1970.
r. trudeau, La rivoluzione euclidea, Bollati Boringhieri, Torino, 1991.
h. Karzel - K. sorensen - d. Windelberg, Einführung in die Geometrie, Vendenhoeck & Ruprecht,
Göttingen 1973.

DIDATTICA DEL CORSO
Lezioni e seminari in aula.

METODO DI VALUTAZIONE
Esame orale.

AVVERTENZE
L’insegnamento Matematiche complementari 1 è propedeutico a Matematiche complementari 2.
Il Prof. Mario Marchi riceve gli studenti in studio, dopo le lezioni, oppure su appuntamento.



[ Facoltà di Scienze ]