Anno accademico 2008/2009 - lauree triennali

[ELENCO COMPLETO]
  1. Elettromagnetismo 1 e 2 (parte di elettromagnetismo 1).
  2. Elettromagnetismo 1 e 2 (parte di elettromagnetismo 2).
  3. Fisica ambientale 1.
  4. Fisica dei nuclei e delle particelle.
  5. Fisica dell’atmosfera.
  6. Fisica terrestre e geologia.
  7. Fondamenti dell’informatica 1.
  8. Fondamenti dell’informatica 2.
  9. Fondamenti di marketing per l’informatica.
  10. Geometria.
  11. Geometria 1 e 2 (parte di geometria 1).
  12. Geometria 1 e 2 (parte di geometria 2).
  13. Geometria 3.
  14. Informatica aziendale.
  15. Inglese scientifico.
  16. Intelligenza artificiale 1.
  17. Istituzioni di economia.

41. Fondamenti di marketing per l’informatica

prof. Paolo Gerardini


OBIETTIVO DEL CORSO

Il grande fascino dell’informatica, che ne costituisce essere la fortuna e la ragione del
successo, è che è fondamentalmente interdisciplinare.
Non solo nel senso che diverse discipline possono avvalersene proficuamente, ma anche che
l’approccio allo studio del fenomeno informatico può avvenire secondo differenti metodi
scientifici e competenze culturali.
Non si capirebbe cosa è oggi l’informatica se la si approcciasse puramente con l’ingegneria
elettronica, con la logica o con l’economia aziendale.
La grande rivoluzione dell’informatica avvenuta tra la fine degli anni ottanta e soprattutto
durante gli anni novanta, ha creato un’altra caratteristica dell’informatica: quella di essere
un mercato globale e globalizzante forse più di qualsiasi altro, che ci accompagna dai primi
giochi sino all’età più matura, che ci interessa sia come singoli che come entità organizzate.
Un mercato che è caratterizzato dal presentare un’offerta completa sia di prodotti tangibili
che intangibili, ovvero prestazioni o servizi.
Da qui una riflessione:
È sicuramente un valore aggiunto per un tecnico informatico ricevere una formazione
culturale di base sui metodi fondamentali del marketing applicati al mercato dell’informatica.
Ciò è tanto più vero nella misura in cui l’ambiente di riferimento è quello delle organizzazioni.
Per capire lo spettro di quanto stiamo dicendo basti considerare la statistica per cui su
cento diplomati – laureati in discipline informatiche sessanta, presto o tardi, finiranno
per collaborare a vendere o comprare informatica.
Per questa ragione è stato pensato questo corso.
Per Marketing intendiamo il senso anglosassone del termine, che quindi comprende a
trecentosessanta gradi tutti i processi che presiedono e partecipano alla realizzazione di una
transazione economica tra un cliente e un fornitore la cui contropartita è il trasferimento
di un prodotto o di una prestazione (servizio) informatico.
Data l’ampiezza degli argomenti l’impostazione è di sottolineare i metodi fondamentali del
marketing di prodotto e di servizio, di esemplificarli con una carrellata sufficientemente
analitica su come è organizzato il mercato dell’informatica, con infine un accenno ai sistemi
informativi di marketing.

PROGRAMMA DEL CORSO

introduzione aL marketing
– Definizioni di Marketing
– Marketing Management
– Concetti fondamentali
– Fondamentali di Marketing
– Concetti generali di pianificazione
– Il processo di marketing
– Il piano di marketing
– Comportamento di acquisto delle imprese
– Il prodotto
marketing dei servizi

– Il sistema di erogazione dei servizi
– Gestione del personale di contatto
– L’offerta dei servizi
– Dov’è la differenza tra Marketing di servizio e di prodotto ?
cenni ai sistemi informativi di marketing

– Applicazioni operative
– Applicazioni di analisi
– Applicazioni di vendita
organizzazione deL mercato informatico

– Tipologie di prodotto-servizio
– Tipologie di players
– Tipologie di professionalità
– Stato del mercato

BIBLIOGRAFIA
Kotler e aavv., Principi di Marketing, ISEDI.
eglier – langeard, Il Marketing strategico nei servizi, McGraw-Hill.
Appunti e pubblicazioni distribuite a lezione.

DIDATTICA DEL CORSO
Lezioni in aula.

METODO DI VALUTAZIONE
La prova di esame consisterà in un colloquio orale.



AVVERTENZE
Il corso potrà, in relazione alle disponibilità, conferire annualmente un elaborato di laurea,
possibilmente supportato da uno stage presso un’azienda del settore.
Il Prof. Paolo Gerardini riceve gli studenti nel suo studio come da avviso esposto all’albo.



[ Facoltà di Scienze ]