Anno accademico 2008/2009 - lauree triennali

[ELENCO COMPLETO]
  1. Inglese scientifico.
  2. Intelligenza artificiale 1.
  3. Istituzioni di economia.
  4. Laboratorio di algoritmi e strutture dati.
  5. Laboratorio di elettromagnetismo.
  6. Laboratorio di elettronica.
  7. Laboratorio di fisica (1°- 2° - 3° unità).
  8. Laboratorio di fisica ambientale e terrestre.
  9. Laboratorio di fisica moderna.
  10. Laboratorio di fondamenti dell’informatica.
  11. Laboratorio di ottica.
  12. Logica e teoria degli insiemi.
  13. Matematica finanziaria.
  14. Meccanica analitica.
  15. Meccanica quantistica.
  16. Meccanica razionale.
  17. Metodi e modelli matematici per le applicazioni.

55. Laboratorio di fisica moderna

prof.ssa Stefania Pagliara


OBIETTIVO DEL CORSO
Svolgimento di una esperienza di laboratorio relativa a temi di fisica moderna.

PROGRAMMA DEL CORSO

Agli studenti sarà richiesto, in gruppi di lavoro di 3-4 unità, lo svolgimento di una delle
seguenti esperienze di fisica moderna:
interferoMetria:
- Realizzazione di un interferometro di Michelson e di un interferometro di Mach-Zender.
Misura interferometrica della lunghezza d’onda di una sorgente laser.
- Misura dell’indice di rifrazione dei gas al variare della pressione. Misura dell’indice di
rifrazione di una lastra di vetro.
luMinescenza:
- Allestimento di uno spettrometro per misure di luminescenza. Misure di fotoluminescenza
e di elettroluminescenza. Misure RC su dispositivi elettroluminescenti.
Misure di trasporto:
- Misura del coefficiente Hall di un campione di germanio al variare della temperatura.
Misure di conducibilità al variare della temperatura.
Misure ellissoMetriche:
- Misura simultanea delle costanti ottiche di diversi materiali con un ellissometro.
- Misure dell’indice di rifrazione attraverso la determinazione dell’angolo di Brewster.
Misure di decadiMenti radioattivi:
- Misure di diffusione di particelle alfa da parte di atomi di oro. Misure sulla statistica dei
processi di decadimento. Misura profondità di penetrazione di particelle alfa in aria.
Ciascuna esperienza sarà preceduta da una introduzione da parte dei docenti sia sugli aspetti
strumentali che sui processi fisici oggetto di studio. Agli studenti verrà fornito materiale
per approfondire i diversi aspetti dell’esperimento.

BIBLIOGRAFIA
g.r. foWles, Introduction to Modern Physics, Dover, New York, 1989.
f. l. pedrotti - l. s. pedrotti, Introduction to Optics, Prentice Hall, Londra, 1996.
J. millman - c. c. halKias, Microelettronica, Boringhieri, Torino, 1978.
W. r. leo, Techniques for Nuclear and Particle Physics Experiments, Springer-Verlag, Berlino, 1987.
p. n. J. dennis, Photodetectors, Plenum Press, New York, 1986.

DIDATTICA DEL CORSO
Lezioni introduttive frontali in aula. Attività di laboratorio.


METODO DI VALUTAZIONE
L’esame prevede la presentazione di una relazione scritta (di gruppo) sull’esperienza eseguita e
un colloquio individuale sulla medesima.

AVVERTENZE
La Prof.ssa Stefania Pagliara riceve gli studenti dopo le lezioni in aula o per appuntamento dopo
aver inviato una e-mail: pagliara@dmf.unicatt.it.



[ Facoltà di Scienze ]