Anno accademico 2009/2010 - lauree triennali

[ELENCO COMPLETO]
  1. Complementi di analisi matematica.
  2. Complementi di geometria.
  3. Dinamica dei fluidi.
  4. Dinamica dei sistemi di particelle.
  5. Diritto ambientale.
  6. Ecologia.
  7. Economia ambientale.
  8. Elementi di fisica moderna.
  9. Elementi di meccanica newtoniana.
  10. Elementi di struttura della materia.
  11. Elettrodinamica e onde.
  12. Elettromagnetismo 1 e 2 (parte di elettromagnetismo 1).
  13. Elettromagnetismo 1 e 2 (parte di elettromagnetismo 2).
  14. Fisica ambientale 1.
  15. Fisica dei nuclei e delle particelle.
  16. Fisica dell´atmosfera.
  17. Fisica terrestre e geologia.

31. Elementi di meccanica newtoniana

prof.ssa Stefania Pagliara


OBIETTIVO DEL CORSO

Il corso intende presentare i principi di base ed una serie di rilevanti applicazioni
relativamente alla Meccanica Classica Newtoniana della singola particella.

PROGRAMMA DEL CORSO

Nozioni introduttive. Scopi della fisica e metodo scientifico Galileiano. La definizione
operativa delle grandezze fisiche. Grandezze fondamentali e derivate. Sistemi di unità di
misura. Misura del tempo. Misura della lunghezza.
Grandezze vettoriali e grandezze scalari.
Il moto: nozioni cinematiche. Sistemi di riferimento. Spostamento. Traiettoria. Velocità e
accelerazione. Moto uniforme. Moto uniformemente accelerato. Moto circolare uniforme.
Moto di un punto su di una traiettoria qualsiasi. Accelerazione tangenziale e normale. Moti
piani. Composizione e scomposizione dei moti.
Il moto: la dinamica newtoniana. Il principio d'inerzia e i sistemi di riferimento inerziali. La
massa inerziale. La quantità di moto. La forza. Il secondo principio di Newton. Il principio
di azione e reazione e la conservazione della quantità di moto. L'impulso. Momento di una
forza. Momento angolare. L'integrazione dell'equazione del moto per alcuni tipi di forze.
Forza costante. Forza elastica e moto armonico. Caduta dei gravi. Forze d'attrito. Reazioni
vincolari. Interazioni fondamentali. Applicazioni della conservazione della quantità di
moto. Fenomeni impulsivi.
La relatività del moto. Il principio di relatività. Le trasformazioni di Galileo. Il moto in
sistemi di riferimento non inerziali e le pseudo-forze. Principio di equivalenza.
Energia. Lavoro ed energia cinetica. Potenza. Forze conservative ed energia potenziale.
Le forze centrali come forze conservative. Forza come gradiente dell'energia potenziale.
Conservazione dell'energia meccanica. Esempio dei moti oscillatori semplici, smorzati e
forzati.
Gravitazione. Leggi di Keplero. Legge di gravitazione universale. Il campo gravitazionale.
La forza di gravitazione come forza centrale. Il momento angolare e la sua conservazione
in campi di forze centrali. Massa inerziale e massa gravitazionale.

BIBLIOGRAFIA

P Mazzoldi - M. Nigro - C. Voci, Fisica, EdiSES, Napoli.
.
J. M. Knudsen - P G. Hjorth, Elements of Newtonian Mechanics, Ed. Springer, Berlin.
.
R. Resnick - D. Halliday - K. S. Krane, Fisica 1, Casa Editrice Ambrosiana, Milano.
W.E. Gettys - F. J. Keller - M. J. Skove, Fisica classica e moderna - Meccanica, Vol. 1, McGraw-Hill, Milano.
D.U. Roller - R. Blum, Fisica-Meccanica, Onde, Termodinamica, Vol. 1, Zanichelli, Bologna.
M. Alonso - E. Finn, Fisica, Volume I, Ed. Masson, Milano.

C. Mencuccini - V. Silvestrini, Meccanica e Termodinamica, Ed. Liguori.
G. Bernardini, Fisica Generale, Parte I, Libreria Eredi V. Veschi, Roma.
D. Sette - A. Alippi, Lezioni di Fisica - Meccanica e Termodinamica, Masson.
R. P Feynman - R. B. Leyghton - M. Sands, La Fisica di Feynman, Vol. 1, Zanichelli, Bologna.
.

DIDATTICA DEL CORSO
Il corso si articola in lezioni ed esercitazioni in aula.

METODO DI VALUTAZIONE
Comprende sia una prova scritta (includente sia esercizi sia domande teoriche) sia una prova
orale.

AVVERTENZE
Il Prof.ssa Stefania Pagliara comunicherà l'orario di ricevimento studenti all'inizio del Corso.



[ Facoltà di Scienze ]